Gesù ha imposto il canone?


Non parlo di un "grande Cane", ma del CANONE: sostantivo maschile [dal lat. canon -ŏnis, gr. κανών -όνος (der. di κάννα «canna»), termine che indicò originariamente la canna, e quindi il regolo usato da varî artigiani, da cui poi, sin dall’età omerica, i sign. traslati]. 1) Regola, norma, dedotta non di rado da esempî: c. grammaticali, c. letterarî; c. innodico, nella poesia liturgica, schema o modulo metrico cui deve attenersi il compositore della melodia; 2) Il complesso degli scritti sacri ispirati dalla divinità o comunque assunti come testi fondamentali di una religione, e la dottrina in essi contenuta: il c. della Bibbia.

Ecco qualcosa che sciocca molte persone: Gesù non ha stabilito o imposto un CANONE, ma ha ammesso che c'era di più per noi da sapere di quello che ci ha detto. In altre parole, tutto ciò che Dio ha da dire all'umanità NON è contenuto nella Bibbia.


Come lo sappiamo? Perché lo dice la Bibbia.

Poco prima di essere portato via per essere crocifisso, Gesù dice ai suoi discepoli qualcosa a riguardo:

“Ho molte altre cose da dirvi, ma non sono per ora alla vostra portata. Ma quando verrà Lui, lo Spirito di verità, vi guiderà a tutta la verità; poiché non parlerà del suo, ma dirà tutto ciò che avrà udito; e vi dirà cose che appartengono al futuro”. -[Giovanni 16:12-13]

Quindi, le parole di Gesù trovate nel Nuovo Testamento non sono l'intera somma totale di saggezza e verità che Dio ha voluto comunicarci.

C'è più da sapere di quanto già sappiamo. La Bibbia è tutt’altro che completa.


La Verità è ancora in rivelazione.

Inoltre, secondo l'autore del Vangelo di Giovanni, quello che c'è nel Nuovo Testamento non è nemmeno un quadro completo di tutto ciò che Gesù ha detto o fatto:

“Gesù ha fatto anche molte altre cose. Se ognuna di queste fosse scritta, suppongo che anche il mondo intero non ci sarebbe abbastanza spazio per i libri che verrebbero scritti”. [Giovanni 21:25]

Ogni volta che un altro cristiano dice che l'unico modo per conoscere Cristo è attraverso la Bibbia, e che la Bibbia è l'unico modo in cui potremmo mai sapere qualcosa su Gesù, forse dovrebbe ricordare questi due versetti…


Secondo la Bibbia, le Scritture sono un quadro e una registrazione incomplete di chi era Gesù e di ciò che Gesù disse o fece.

Dovremmo anche ricordare che, secondo la Bibbia [e Gesù], il modo migliore per ascoltare la voce di Dio [e di Gesù] è avvicinarsi allo Spirito e... ascoltare.

Vorrei anche far notare che la parola "Scrittura" non appare mai nel testo greco originale neppure del passaggio spesso citato:

“Ogni Scrittura è ispirata da Dio ed è utile per insegnare, per riprendere, per correggere e per educare alla giustizia, perché chiunque appartiene a Dio sia competente, preparato per ogni opera buona». [2 Tim. 3:16]

Questo grossolano errore di traduzione del testo impone qui un significato che francamente non c'è affatto. La parola tradotta come "Scrittura" nelle nostre Bibbie è in realtà la parola greca molto comune "graphis" che significa semplicemente "gli scritti". Un modo migliore per tradurre questo testo potrebbe essere qualcosa di più vicino a:

“Tutti gli scritti ispirati da Dio sono utili per insegnare, correggere e addestrare alla giustizia…”

Questo fa sorgere la domanda, quindi: "Quali sono gli scritti ispirati da Dio?"

E la risposta è nel testo: cioè gli "scritti ispirati da Dio" sono tutti gli scritti che "sono utili per insegnare, correggere e addestrare alla giustizia”.

E allora qui ci si chiede: quali sono questi scritti? Beh la mia lista è probabilmente un po' diversa da quella di chi legge, e va bene così. Almeno, andava bene per ogni singolo seguace di Cristo per i primi 300 anni circa.

In effetti, questo è il motivo per cui vediamo che ogni primo padre della chiesa del secondo secolo, ogni insegnante, pensatore e scrittore, prima della Canonizzazione della Scrittura, aveva il proprio elenco unico di scritti che consideravano sacri o "scritture" - e indovina un po' - tutti erano perfettamente a loro agio con questa prospettiva individualizzata su quali scritti erano “ispirati da Dio" e quali no.


Mi piacerebbe che tornassimo a quel modo di pensare.

Abbiamo la stessa autorità di coloro che hanno preso parte al Concilio di Roma o al Concilio di Trento per determinare quali scritti "sono utili" per il nostro "addestramento alla giustizia" o no?

Quali scritti trovi ispiranti? Quali voci risuonano con il tuo spirito e ti avvicinano a Dio? Quali sono le parole, le poesie, le canzoni, i testi, le storie, i film o le opere teatrali che sussurrano la verità al tuo essere più profondo? Chi sono le persone che ti ispirano, ti benedicono, ti guariscono, ti rendono libero, ti toccano, ti affermano, ti liberano, ti purificano o ti insegnano come nessun altro?

Gesù ci ha promesso che c'era più da sapere di quanto sappiamo.

Gli evangelisti affermavano che si parlava più di quanto noi abbiamo mai scritto.


Il Canone è chiuso solo se anche il tuo cuore e la tua mente sono chiusi.

Una volta che ci apriamo al Dio vivente e riceviamo la Verità che continua a risuonare in tutto l'universo, i nostri diapason interiori inizieranno a vibrare di conseguenza.

In tutto ciò ci si potrebbe chiedere: ma non si rischia di sminuire la Bibbia? E la risposta è semplicemente “no”!

No perché non esistono altri libri che siano stati riconosciuti universalmente ispirati dai credenti quanto i 66 libri che compongono il canone.

Essi sono l’esempio, la mappa, il modello, il CANONE, con cui possiamo misurare il livello di ispirazione di ogni cosa. Per questo non smettere mai di cercare. Non raggiungere mai la fine della tua curiosità su Dio, la Vita, la Verità, la Saggezza o l'Amore.

Abbraccia il Mistero di Cristo che si svela senza fine.

Questo è il fiume di acqua viva che Gesù ha promesso che sarebbe sgorgato da dentro di noi. Questa è la vita abbondante che ha detto di essere venuto a mostrarci. Questo è ciò che significa dimorare in Cristo, come Cristo dimora in te.

Non un “sapere” dei fatti, ma un “sapere” che evoca una profonda intimità che trascende la conoscenza, o il vocabolario.

Non accontentarti mai di un bicchiere di certezza quando puoi esserlo vieni immerso nell'oceano di mistero che si dispiega senza fine che è Cristo.
30 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Doomscrolling